/, Pensi(ON)iamoci/Che differenza c’è tra pensione supplementare e supplemento di pensione

Che differenza c’è tra pensione supplementare e supplemento di pensione

Quesito:

La pensione supplementare per i vostri collaboratori o il supplemento di pensione?

Risposta:

Che differenza c’è tra pensione supplementare e supplemento di pensione? La pensione supplementare, a differenza del supplemento di pensione, consiste in un trattamento aggiuntivo, rispetto alla pensione principale e calcolato separatamente da questa, sulla base dei contributi previdenziali accreditati presso la cassa che riconosce la prestazione supplementare.

Età per la pensione supplementare: Perché il lavoratore abbia diritto alla pensione supplementare, è necessario il compimento dell’età pensionabile, cioè dell’età per la pensione di vecchiaia ordinaria: questo vale anche per il riconoscimento di una pensione supplementare da parte della gestione separata.

L’età pensionabile, sino al 31 dicembre 2018, è pari a 66 anni e 7 mesi; dal 1° gennaio 2019, aumenta a 67 anni.

Dal 1° gennaio 2021 dovrebbe aumentare, secondo le previsioni delle tabelle sugli incrementi dell’aspettativa di vita, in misura pari a 3 mesi, e così ogni biennio; potrebbero però essere applicati incrementi maggiori, qualora l’aumento dell’aspettativa di vita riscontrato dall’Istat sia maggiore di quello previsto, oppure potrebbe non essere applicato alcun incremento, nel caso in cui l’aspettativa di vita diminuisca. In ogni caso, l’aumento a 67 anni dal 2019 è già stato confermato da un apposito decreto.

Si consiglia pertanto al Responsabile delle Risorse Umane di voler condividere con l’organico in forza e con coloro che sono già pensionati di valutare attentamente l’opportunità di un confronto con l’azienda possibilmente entro fine anno.

Lo Studio è a disposizione per la Consulenza previdenziale e per elaborare analisi pensionistiche finalizzate a fornire consulenza specializzata per assistere e consigliare chi necessita di una risposta sulla propria situazione previdenziale, per gestire la pianificazione pensionistica individuale o per facilitare l’accesso alle misure descritte.

Ci occorre il documento del Cliente o del Lavoratore e possibilmente il codice Pin Inps.

Forniamo una scheda utile a comprendere la tipologia di dati necessari.

FOCUS PENSIONE SUPPLEMENTARE

IL SOLE 24 ORE – LE RISPOSTE DELLA CORTE

2018-09-17T12:36:51+00:00 Categorie: Consulenza alla Persona, Pensi(ON)iamoci|

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi