/, InForma, News, Pensi(ON)iamoci, Strategie Evolutive/Messaggeri d’innovazione in azienda

Messaggeri d’innovazione in azienda

Un voucher che finanzia il ruolo e le competenze di chi porta l’innovazione in azienda.

Agevolazione economica per le aziende

La misura “Voucher per consulenza in innovazione” è l’intervento che sostiene i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti di impresa di tutto il territorio nazionale.

Attraverso l’introduzione in azienda di figure manageriali in grado di sviluppare ed innovare, nonché implementare le tecnologie previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, e ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.

Questo voucher, non è uno strumento limitato unicamente a favorire processi di pura digitalizzazione ma  si rivolge a tutte le iniziative di sviluppo di processo operativo e di innovazione strategica in generale, per cui è adatta a tutte le Organizzazioni che hanno necessità di incrementare e favorire un allineamento con il proprio Mercato economico di riferimento.

E’ destinato ad aziende che vogliono innovare il proprio processo operativo, attraverso l’utilizzo delle prestazioni professionali di un professionista registrato negli elenchi previsti che in questa prima fase operativa si stanno formalizzando.

A chi si rivolge

Possono beneficiare delle agevolazioni nella formula del  “Voucher” per consulenza in innovazione 

le imprese operanti su tutto il territorio nazionale che risultino possedere, alla data di presentazione della domanda nonché al momento della concessione del contributo, i seguenti requisiti:

  • essere micro, piccola o media impresa ai sensi della normativa vigente;
  • non rientrare tra le imprese attive nei settori esclusi dall’articolo 1 “De Minimis”;
  • avere sede legale e/o unità locale attiva sul territorio nazionale e risultare iscritte al Registro delle imprese della Camera di commercio territorialmente competente;
  • non essere destinatarie di sanzioni interdittive e risultare in regola con il versamento dei contributi previdenziali;
  • non essere sottoposte a procedura concorsuale e non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente ai sensi della normativa vigente;
  • non aver ricevuto e successivamente non rimborsato o depositato in un conto bloccato aiuti a seguito di una decisione della Commissione Europea.

Possono inoltre beneficiare del Voucher anche le reti d’impresa composte da un numero non inferiore a tre PMI in possesso dei requisiti sopradescritti.

A quanto ammonta l’agevolazione

Il contributo è a fondo perduto e può arrivare a rifondere compensi fino a € 25.000, € 40.000 o € 80.000 a fronte di prestazioni di consulenza specialistica, rese da un manager dell’innovazione qualificato, indipendente e inserito temporaneamente, con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell’impresa o della rete d’impresa.

L’agevolazione è costituita da un contributo in forma di voucher concedibile in regime “de minimis” differenziato in funzione della tipologia di beneficiario:

Micro e piccole imprese: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di € 40 mila;

Medie imprese: contributo pari al 30% dei costi sostenuti fino ad un massimo di € 25 mila;

Reti di imprese: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di € 80 mila.

Ai  Manager dovranno essere proposti contratti di consulenza di almeno 9 mesi con l’azienda, al fine di studiare, valutare, applicare strategie di innovazione e monitorarle nel tempo.

Il professionista andrà scelto prima della richiesta del Voucher, perché andrà a costituire parte integrante e fondante del progetto di innovazione.

Ogni Manager  è registrato in un apposito elenco gestito dal MISE in relazione alle specifiche competenze e per Aree di specializzazione.

Il Voucher non prevede la copertura dei costi di strumentazione o di software necessari all’implementazione legata al progetto ma si rivolge al costo delle consulenze prestate dagli Innovation  Manager e dalla Formazione.

Dalla flessibilità del Manager e da quanto sarà in grado di operare sul territorio scegliendo le Organizzazioni pronte e intraprendenti, dipenderà il successo di questo bando di finanziamento e  la capacità di produrre risultati utilizzando tutte le risorse interne, sia umane che strumentali.

Come si procede per ottenere il voucher?

L’iter da seguire si distingue in 4 fasi  come da infografica

  • iscrizione dei manager o delle Imprese negli elenchi del mise come descritto in questa pagina  
  • registrazione delle imprese che vogliono accedere al voucher 
  • predisposizione della richiesta del voucher
  • click day dal 3 dicembre 2019

Scarica la scheda Innovation Manager

Visualizza la Timeline Innovation Manager

Potete prenotarvi per la presentazione del bando scrivendo a  consulenza@casigliaronzoni.it

La nostra personale esperienza ed i numerosi bandi vinti nelle precedenti edizioni per merito di consulenti esperti nel settore dei bandi e dei finanziamenti ci spinge a suggerirvi di cogliere questa importante occasione che darà vitalità ai Progetti e forma ai Sogni da realizzare!

Leggi anche

Iscrizione elenco manager qualificati 

Incentivi 30 

Voucher consulenza innovazione 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi