Modello OT24 INAIL 2019

L’istituto INAIL ha recentemente divulgato il nuovo modello OT24 INAIL 2019:

il modello è destinato alle imprese che intendono presentare istanze di riduzione del tasso medio di tariffa per interventi di prevenzione, dopo il primo biennio di attività.
Gli interventi, effettuati nel 2018, dovranno essere volti al miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (D.Lgs.81/08).

L'”oscillazione per prevenzione” riduce il tasso di premio applicabile all’azienda, determinando un risparmio sul premio dovuto all’INAIL. In base al decreto ministeriale 3 marzo 2015, che ha sostituito l’articolo 24 decreto ministeriale 12 dicembre 2000, la riduzione di tasso è riconosciuta in misura fissa, in relazione al numero dei lavoratori-anno del periodo:

– Fino a 10 lavoratori-anno la riduzione è del 28%
– Da 11 a 50 lavoratori-anno la riduzione è del 18%
– Da 51 a 200 lavoratori-anno la riduzione è del 10%
– Oltre i 200 lavoratori-anno la riduzione è del 5%

Potranno beneficiarne, su domanda, tutte le aziende in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva ed assicurativa ed in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro (pre-requisiti) e che abbiano effettuato interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro.

La riduzione riconosciuta dall’INAIL opera solo per il 2019, anno nel quale deve essere presentata la domanda, ed è applicata dall’azienda stessa, in sede di regolazione del premio assicurativo dovuto per lo stesso anno.

Gli interventi da indicare nel modulo e implementati nel 2018 non sono tra quelli obbligatori, ma rappresentano interventi di miglioramento che vanno oltre i limiti di legge.

La dichiarazione dell’azienda è soggetta a controllo a campione da parte INAIL per verificare la veridicità di quanto dichiarato.

ESEMPIO

Una società del settore terziario con personale amministrativo (nello specifico 8 lavoratori e con € 240.000,00 di retribuzione) che utilizza videoterminali può chiedere la riduzione del premio iNAIL se, avendo ottemperato a tutti gli obblighi previsti dalla normativa vigente (si può verificare al seguente link https://www.inail.it/cs/internet/docs/all-questionario-autovalutazione-ot24-edit.pdf?section=atti-e-documenti), dimostra di aver adottato i seguenti interventi di protezione che le permettono di raggiungere il punteggio richiesto di 100 punti.

  1.  L’azienda ove sono occupati meno di 10 lavoratori dispone del piano per la gestione dell’emergenza in caso di incendio e ha effettuato la prova di evacuazione almeno una volta l’anno, con verifica dell’esito. 40 pt
  2. Per le aziende fino a 15 lavoratori è stata effettuata almeno una volta l’anno la riunione periodica di cui all’art. 35 del d.lgs. 81/2008 e s.m.i. senza necessità di specifica richiesta da parte del RLS/RLST. 20 pt
  3.  L’azienda, per la quale non è obbligatoria per legge l’adozione di un defibrillatore, ha effettuato la specifica formazione per lavoratori addetti all’utilizzo del defibrillatore in proprio possesso (corso BLSD – Basic Life Support early Defibrillation). 40 pt

La riduzione del premio spettante all’azienda sarà di € 339,00 su un totale di € 1.212,00 qualora il tasso Inail sia pari al 5×1000.

La riduzione del premio spettante all’azienda sarà di € 1.696,00 su un totale di € 6.060,00 qualora il tasso Inail sia pari al 25×1000.

Dott. Claudio D’Antonio
STUDIO D’ANTONIO

Scarica il Modello OT/24 2019

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi