News

Home/News
News 2017-05-18T16:15:39+00:00

Domande per Assegni Nucleo Familiare da Luglio 2017

Quest’anno il modello per la richiesta degli assegni per il nucleo familiare spettanti a tutti i dipendenti con familiari a carico, per il periodo 1 luglio 2017 – 30 giugno 2018 sulla base delle nuove fasce di reddito del richiedente e dei componenti il nucleo familiare riferito all’anno 2016, si arricchisce di una importante novità di rilievo e di spessore civile. ANF per convivenze di fatto e Unioni civili Con la circolare 84 del 5 maggio 2017 l’INPS illustra gli effetti su Congedo matrimoniale, ANF e Assegni familiari per convivenze di fatto e Unioni civili dopo la regolamentazione avvenuta con la Legge Cirinnà Legge 76/2016. La Legge 76/2016 ha di fatto implementato e variato il classico “nucleo familiare” a cui si riferiscono la maggior parte delle misure a sostegno delle famiglie introducendo come detto, le unioni civili fra persone dello stesso [...]

Categorie: Gestione del Personale|

Stress da lavoro? Un test di autovalutazione del clima aziendale

Lo stress è uno dei problemi più gravi per chi lavora. Per stress non si intende qualsiasi piccola contrarietà o situazione di attività, magari febbrile, ma comunque passeggera, bensì uno stato di tensione ed eccitazione continua: la sera non si è più in grado di staccare la spina. Quando la situazione  sfugge di mano, quando i  collaboratori commettono molti errori, quando non si riesce a rispettare le scadenze, quando si è costretti a finire tutto all’ultimo minuto, questi sono i sintomi di una situazione di stress lavoro - correlato. Lo stress incide in modo negativo non solo sul benessere e sull’efficienza fisica del lavoratore, bensì aumenta anche il rischio d’infortunio e danneggia la salute. Lo stress lavoro – correlato produce effetti negativi sull'azienda in termini di impegno del lavoratore, prestazione e produttività del personale, incidenti causati da errore umano, turnover [...]

Categorie: Sicurezza e Privacy|

Tai Chi e formazione in azienda

Gestire lo stress con l'intelligenza emotiva attraverso la metafora del TAI CHI CHUAN Una lezione esperienziale di Tai Chi Chuan è stata utilizzata come metafora per la formazione in azienda, per dare l’opportunità di lavorare in maniera diretta  sul proprio sé e sul rapporto con l’altro, essendo tali temi parte integrante di questa disciplina. Specificamente, si lavora attraverso l’analisi di alcuni dei principi di Yang Chengfu e movimenti della forma, per l’analisi dell’aspetto individuale (equilibrio emotivo, concentrazione, pazienza) e per l’analisi dell’aspetto sociale attraverso il contatto fisico con l’altro (ascolto, flessibilità, apertura). Questi due temi rimandano ai concetti dell’intelligenza emozionale che, secondo un Rapporto presentato al World Economic Forum di Davos nel 2016, sarà una delle “Top Ten Skills” nel 2020. Per saperne di più scarica la locandina del corso e scrivi a formazione@casigliaronzoni.it  

ANTICIPAZIONI DEL TFR AI DIPENDENTI

Il lavoratore ha diritto di ottenere un'anticipazione pari al 70% del Tfr maturato, in presenza dei seguenti requisiti e condizioni: almeno 8 anni di servizio presso lo stesso datore di lavoro; la richiesta può essere soddisfatta una sola volta nel corso del rapporto; le richieste devono essere giustificate dalla necessità di: sostenere spese sanitarie per terapie straordinarie (non necessariamente urgenti) riconosciute dalle competenti strutture pubbliche; acquistare la prima casa di abitazione per sé o per i propri figli, da documentare successivamente con atto notarile (Corte Costituzionale n.142/91); sostenere le spese necessarie durante i congedi parentali (D.Lgs. n.151/01) ed i congedi per formazione (L. n.53/00). Accordi collettivi o patti individuali possono stabilire condizioni di miglior favore rispetto a quelle previste dalla legge, per quanto riguarda l’anzianità richiesta, le motivazioni, l’ammontare, eccetera; inoltre possono anche stabilire le priorità.   L’azienda è tenuta [...]

Categorie: Gestione del Personale|

Gli strumenti di lavoro per rendere la prestazione lavorativa non richiedono l’accordo, ma semplicemente l’informativa

Come noto, il D. Lgs. n. 151/2015 ha riscritto l’art. 4 della legge n. 300/70, modificando la disciplina sui controlli a distanza dei lavoratori. Se da un lato non si registrano novità sugli obblighi procedurali (resta necessario un accordo sindacale con le rappresentanze sindacali aziendali e/o unitarie oppure l’autorizzazione da parte dei competenti uffici del Ministero), dall’altro la portata innovativa della modifica è il venir meno del divieto assoluto di installazione di alcuni strumenti/dispositivi, nonché il loro utilizzo “a tutti i fini connessi al rapporto di lavoro”. Il nuovo co. 2 dell’art. 4, infatti recita testualmente che “La disposizione di cui al primo comma  non si applica agli strumenti che servono al lavoratore per rendere la prestazione lavorativa e agli strumenti di registrazione degli accessi e delle presenze” sdoganando questi strumenti dalla necessità di raggiungere il preventivo accordo sindacale e/o [...]

Categorie: Sicurezza e Privacy|

La videosorveglianza va concordata o autorizzata

Nella sentenza n. 22148 dell’8 maggio u.s. la Corte di Cassazione Penale ritorna sull’ argomento “controllo a distanza dei lavoratori”, per ribadire che l’installazione di telecamere, in assenza di un accordo sindacale o dell’autorizzazione rilasciata dall’ Ispettorato Territoriale del Lavoro, (tramite richiesta su apposito modulo di istanza), produce un reato penale. La recente decisione ribalta il precedente orientamento in materia (Cassazione penale  n. 22611/2012), ritenendo che l’assenso di ogni singolo lavoratore non ha rilevanza giuridica, in quanto il dipendente non ha, individualmente, la forza per una trattativa alla pari con il proprio datore di lavoro e tale debolezza rende inderogabile la procedura prevista dalla norma. L’art. 4 della Legge n. 300/70, così come rivisitato dal D. Lgs. 151/2015, recita testualmente: “1. Gli impianti audiovisivi e gli altri strumenti dai quali derivi anche la possibilità di controllo a distanza dell'attività dei [...]

Categorie: Sicurezza e Privacy|
Carica Più Articoli
Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi