//Rimborso costo dell’abbonamento del servizio di Trasporto Pubblico Hi Welfare

Rimborso costo dell’abbonamento del servizio di Trasporto Pubblico Hi Welfare

Ai Clienti dello Studio Casiglia e Ronzoni che utilizzano il portale “Benefit on line”, si conferma che il portale è stato aggiornato ed è stata inserita l’ulteriore area benefit Trasporti Pubblici. 

Il servizio consente di chiedere il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di titoli di viaggio per il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale sostenute dal dipendente per se stesso o per i propri familiari fiscalmente a carico. Sono rimborsabili gli abbonamenti nominativi mensili, per più mensilità o annuali a bus, metropolitana, treno o altri mezzi per il servizio di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale.

UTILIZZO DEL SERVIZIO Il dipendente effettua direttamente gli acquisti dei titoli di viaggio e, successivamente tramite portale richiede il rimborso delle spese sostenute dal 01.01.2018, certificando di aver sostenuto la spesa in prima persona.

 
HiWelfare S.r.l.
Indirizzo: Via di Santa Cornelia, 9 | 00060 | Formello (RM)
Telefono: +39 06.61566722
Web: www.hiwelfare.it
 

 

SINTESI

Abbonamento acquistato da Datore di lavoro, in favore di lavoratori e Collaboratori o di loro familiari fiscalmente a carico;

Lavoratore, anche per i propri familiari fiscalmente a carico

Misura L’abbonamento, senza limiti di spesa, non costituisce reddito da lavoro: zero contributi, zero Irpef, zero Addizionali comunali e regionali;

In alternativa, al lavoratore spetta il beneficio della detraibilità IRPEF al 19% per una somma fino a € 250,00 all’anno – ossia, € 47,50/anno in meno di tasse – se il lavoratore acquista da sé il titolo di viaggio fuori da piani di Welfare Aziendale.

Modalità

 

  • Somme erogate dal datore per l’acquisto dell’abbonamento;
  • Buoni TPL”:
    • Rimborso documentato della spesa per l’abbonamento;
    • Acquisto diretto dell’abbonamento da parte del datore
Condizioni Offerto alla generalità dei lavoratori, o a categorie di essi in forza di:

  • Liberalità del datore di lavoro;
  • Regolamento aziendale vincolante;
  • Accordo sindacale di II Livello ;
  • Accordo sindacale con premio di risultato convertibile in welfare aziendale, anche di II livello.

Cosa si intende per:

Abbonamento: titolo di trasporto che permette al titolare possessore di effettuare un numero illimitato di viaggi, per più giorni, su un determinato tratto o sull’intera rete, per un periodo di tempo prestabilito.

Categorie di lavoratori: da non confondere con le categorie da Codice Civile (operai, impiegati, quadri, dirigenti), si intendono gruppi omogenei, insiemi individuati, lavoratori nella stessa situazione (es: tutti i residenti fuori provincia, tutti gli under35, tutti i lavoratori con figli).

Familiari fiscalmente a carico: (a) coniuge non legalmente ed effettivamente separato; (b) figli compresi quelli naturali riconosciuti; (c) figli adottivi/affidati; (d) coniuge, discendenti (ossia i nipoti), genitori, nonni, generi e nuore, suoceri, fratelli/sorelle, purché conviventi con il contribuente.

2018-04-20T12:39:19+00:00 Categorie: Strategie Evolutive|

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi