Agevolazioni e sconti dall’INAIL per chi investe in sicurezza.

È ora di parlare del nuovo modello OT23 per la riduzione del tasso medio di tariffa INAIL.

Sarà utilizzabile dalle aziende fino al 28 febbraio 2022 per certificare l’intervento e le azioni migliorative, già attuate e riferite all’anno 2021.

Si ricorda che entro il 28 febbraio deve essere inviata la domanda necessaria ad ottenere lo sconto a punti sui premi Inail riconosciuto alle aziende che hanno già investito lo scorso anno in interventi migliorativi per la sicurezza sul lavoro.

Si consiglia di attivarsi con il Responsabile Servizi Prevenzione e Protezione RSPP o il Consulente per la Sicurezza sul lavoro, per assicurarsi lo sconto nel prossimo anno, se nel 2021 non avete fatto interventi rilevanti o migliorativi o se volete mantenerlo!

Se vuoi capire come funziona, puoi leggere qui o vedere il breve video in fondo.
Tramite l’invio del modello OT23 (ex Mod.OT24) si ha diritto ad uno sconto sui premi Inail proporzionato al numero dei lavoratori a condizione che siano stati effettuati interventi ulteriori a quelli minimi previsti già dalla Legge, per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro.
Noi inoltreremo per conto delle Aziende già in delega Inail, la domanda di riduzione entro fine mese solo a seguito della ricezione, entro e non oltre il 22 febbraio 2022, degli allegati predisposti dal vostro RSPP o Consulente per la Sicurezza sul lavoro, che avrà l’onere di individuare e segnalarci le misure e/o gli interventi effettuati.

Spetta lo sconto solo al datore di lavoro in regola con le disposizioni in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro e con gli adempimenti contributivi e assicurativi.

La riduzione di tasso è riconosciuta in misura fissa come segue:

·        fino a 10 lavoratori anno: riduzione pari al 28 % del tasso medio;

·        da 11 a 50 lavoratori anno: riduzione pari al 18 % del tasso medio;

·        da 51 a 200 lavoratori anno: riduzione pari al 10 % del tasso medio;

·        oltre i 200 lavoratori anno: riduzione pari al 5 % del tasso medio.

UN ESEMPIO

Una società del settore terziario con personale amministrativo (nello specifico 8 lavoratori e con € 240.000,00 di retribuzione) che utilizza videoterminali può chiedere la riduzione del premio INAIL se, avendo ottemperato a tutti gli obblighi previsti dalla normativa vigente, dimostra di aver adottato i seguenti interventi di protezione che le permettono di raggiungere il punteggio richiesto di 100 punti.

1.  L’azienda ove sono occupati meno di 10 lavoratori dispone del piano per la gestione dell’emergenza in caso di incendio e ha effettuato la prova di evacuazione almeno una volta l’anno, con verifica dell’esito. 40 punti

2. Per le aziende fino a 15 lavoratori è stata effettuata almeno una volta l’anno la riunione periodica di cui all’art. 35 del d.lgs. 81/2008 e s.m.i. senza necessità di specifica richiesta da parte del RLS/RLST. 20 punti

3.  L’azienda, per la quale non è obbligatoria per legge l’adozione di un defibrillatore, ha effettuato la specifica formazione per lavoratori addetti all’utilizzo del defibrillatore in proprio possesso (corso BLSD – Basic Life Support early Defibrillation). 40 punti

La riduzione del premio spettante all’azienda sarà di € 339,00 su un totale di € 1.212,00 qualora il tasso Inail sia pari al 5×1000.

La riduzione del premio spettante all’azienda sarà di € 1.696,00 su un totale di € 6.060,00 qualora il tasso Inail sia pari al 25×1000.

È noto che la norma richiede, per la concessione del beneficio, i prerequisiti della regolarità contributiva (Durc) e la regolarità in materia di prevenzione infortuni e igiene sul lavoro.

Nel modulo di domanda l’azienda dichiara di essere consapevole che la concessione del beneficio è subordinata all’accertamento degli obblighi contributivi e assicurativi, all’osservanza delle norme di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro e all’attuazione di interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene dei luoghi di lavoro.

L’azienda può accedere alla riduzione presentando istanza, esclusivamente in modalità telematica, attraverso la sezione “Servizi Online” presente sul sito Inail entro il termine del 28 febbraio 2022, unitamente alla documentazione probante richiesta dall’Istituto.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti, potete consultare il link sul sito Inail oppure scrivere una e-mail al vostro referente per la gestione del personale ed attivarvi per migliorare gli interventi nel corso del 2022 per accedere allo sconto nel 2023!

GUARDA QUESTO BREVE VIDEO DELL’INAIL valido anche se datato 2020

C’è tutto l’anno 2022 per investire in sicurezza e assicurarsi il risparmio e il buon lavoro per il futuro con l’utilizzo di bandi e finanziamenti specifici.

Contattaci per sapere cosa facciamo per le nostre aziende e per chi attua politiche premianti per i lavoratori “Bravi”!

SCRIVI A : consulenza@casigliaronzoni.it